Bus biometano a Chioggia - Arriva Italia

Arriva Veneto presenta 7 nuovi autobus alimentati a biometano

Arriva Veneto – partecipata di Arriva Italia e gestore in concessione dei servizi di trasporto pubblico locale extraurbani su gomma sulla direttrice di mobilità tra le città di Chioggia e Venezia – ha presentato oggi a Chioggia i nuovi 7 bus alimentati a biometano che entreranno in funzione nei prossimi giorni sulla linea 85 per l’aeroporto Marco Polo, sulla linea 80 per Venezia Piazzale Roma e successivamente sulla linea 87.

Si tratta dei primi autobus extraurbani a biometano nella Regione Veneto.

La presentazione si è tenuta nella mattinata del 27 aprile presso il Campo Cannoni in località Sottomarina. Presenti Angelo Costa, Presidente di Arriva Veneto e amministratore delegato di Arriva Italia, Carlo Ascente, direttore operativo Arriva Veneto, Mauro Armelao, sindaco del Comune di Chioggia e Tiziano Dotti, IVECO BUS Italy Market Public Sales Manager.

All’evento hanno partecipato anche alcune classi della Scuola media di Valli di Chioggia, una trentina di ragazzi che hanno potuto apprendere interessanti nozioni sull’uso del biometano grazie all’allestimento di un intero autobus con materiale educativo.

“Trasporto pubblico locale e sostenibilità sono due concetti che ormai viaggiano sempre di pari passo – dichiara Angelo Costa Presidente di Arriva Veneto e amministratore delegato di Arriva Italia -Dopo l’introduzione dei bus elettrici nel sistema urbano di Cremona, l’introduzione di 5 nuovi autobus a CNG nel trasporto extraurbano di Udine e il progetto che Arriva Italia ha stipulato con Snam a partire da Brescia, dove verrà aperta una stazione di rifornimento a CNG arrivando a fornire fino 105 mezzi, ora tocca a Chioggia. Un altro step di un’operazione che fa parte di un lungo processo di rinnovo delle flotte in nome della decarbonizzazione”.

I nuovi mezzi che entreranno in funzione, 7 IVECO Crossway Line 12m alimentati a gas naturale, sono stati finanziati al 90% da Regione Veneto e per il restante da Arriva Veneto.

I veicoli CNG (gas naturale compresso) sono riconosciuti sia a livello europeo sia locale come una valida soluzione per il rinnovo ecologico delle flotte e l’impiego nelle zone a basse emissioni inquinanti.

Il biometano, prodotto nel quale la Regione Veneto è uno dei player principali, consente una riduzione complessiva delle emissioni di CO2 che può andare dall’80% fino al 180% (rispetto ai carburanti tradizionali), quando si utilizza rispettivamente gas rinnovabile generato dai rifiuti urbani e da reflui zootecnici, poiché in questo processo il metano che dovrebbe essere rilasciato nell’atmosfera viene catturato e convertito. Il biometano consente quindi non solo di annullare le emissioni di CO2, ma permette anche di intercettare il gas prima della sua dispersione in atmosfera e, quindi, di ridurre efficacemente l’effetto serra.

L’agenzia energetica tedesca DENA ha stimato che le emissioni di un veicolo alimentato al 100% con biometano sono pari a quelle prodotte da un veicolo elettrico alimentato al 100% con energia puramente eolica.

“L’introduzione di questi nuovi mezzi è un altro passo importante per la città di Chioggia, una scelta imprescindibile per guardare al futuro della città stessa, dove la mobilità sostenibile è centrale. Ogni mezzo a biometano eviterà l’emissione di 150 tonnellate di CO2 in un anno.

Come Arriva siamo felici di realizzare questo progetto perché essendo sempre attenti alla green mobility, contribuiamo alla valorizzazione della vocazione turistica del territorio” dichiara Paolo Girino, amministratore delegato Arriva Veneto.

Nel corso della cerimonia, Tiziano Dotti, IVECO BUS Italy Market Public Sales Manager, ha dichiarato: “I nuovi Crossway alimentati a gas naturale e biometano attivi sul territorio veneto sono motivo di orgoglio per noi di IVECO BUS, che siamo onorati di consegnare i nostri mezzi ad Arriva, un partner storico con cui procedere in direzione della decarbonizzazione dei trasporti. Infatti, grazie a una tecnologia matura e disponibile come il gas naturale, si ottengono enormi vantaggi dal punto di vista ambientale, contribuendo così alla salvaguardia del pianeta e di chi lo abita. Con il Crossway alimentato a gas naturale compresso e con l’impiego di una risorsa che offre un ciclo di economia circolare dal pozzo alla ruota come il biometano, IVECO BUS mette in circolazione il veicolo giusto per un trasporto interurbano sostenibile”.

I 7 Crossway a gas naturale, con motore Cursor 9 CNG da 360 cv e 1.640 Nm, capacità passeggeri fino a 52 posti a sedere e 14 posti in piedi e ampie bagagliere da circa 6 m3, garantiscono un’elevata autonomia di oltre 600 km con una capacità totale dei serbatoi CNG di 1.260 litri, ottimale per la maggior parte delle tratte interurbane. Gli autobus presentano anche un concetto innovativo di integrazione dei serbatoi CNG a tetto per un’altezza pari a quella di un veicolo diesel con aria condizionata. Inoltre, grazie al baricentro ribassato, i mezzi offrono un’ottima stabilità su strada.